Skip to content

Modello 730 – Integrativi

Il Modello 730 integrativo deve essere utilizzato in caso di errori ed omissioni nella dichiarazione originaria.

I Modelli integrativi sono di 3 tipi:

  • Tipo 1 – in caso di modifica che comporta un maggior credito, un minor debito oppure un’imposta pari a quella del 730 ordinario;
  • Tipo 2 – in caso di modifica o correzione esclusivamente dei dati relativi al sostituto d’imposta
  • Tipo 3 – nel caso in cui sia necessario apportare modifiche sia nei confronti del sostituto d’imposta indicato nel 730 ordinario (il quale non ha proceduto al conguaglio del dichiarativo), sia per effettuare variazioni che determinino un maggiore credito, un minor debito o un’imposta pari a quella del 730 ordinario.

Attenzione: prima di procedere alla compilazione del modello 730 integrativo tipo2 e 3, è opportuno assicurarsi che il sostituto di imposta abbia effettuato il diniego del mod. 730/4. Senza non è possibile effettuare nessun tipo di integrativo.

Il termine previsto per la presentazione dei modelli integrativi è il 25 Ottobre 2021.  Decorso tale termine il modello 730/2021 può essere integrato e corretto solamente tramite la presentazione del Modello Redditi PF.

Si tratterà di:

  • Dichiarazione correttiva nei termini, se trasmessa entro il 30 Novembre 2021
  • Dichiarazione integrativa, se trasmessa successivamente ma non oltre il 5° anno successivo a quello di presentazione del modello originale.

Nel caso invece l’integrazione sia sfavorevole al contribuente, ovvero produce un maggior debito o minor credito, occorre procedere obbligatoriamente tramite la presentazione del modello Redditi PF. 2021.